Pogba – United, la più grande plusvalenza di sempre

Paul Pogba

Quando si dice “pagare tanto oro quanto pesi”. Anzi, in questo caso pure di più. Non vi è ancora l’ufficialità, ma la cosa ormai pare in via di definizione: Paul Pogba tornerà al Manchester United. L’annuncio, stando a quanto dicono gli addetti ai lavori, potrebbe arrivare addirittura entro domani.

Una notizia che fa clamore, e non soltanto per via dell’aspetto economico della vicenda. Che, pure, è incredibile. I 110 milioni di euro che i red devils verseranno alla Juventus per strappare loro Pogba, sono già entrati nella storia del calcio: non soltanto, infatti, si tratta del trasferimento più costoso di sempre (superato, dunque, Gareth Bale al Real Madrid), ma viene infranto anche il record della plusvalenza maggiore mai registrata da un club.

Paul Pogba, infatti, classe ’93, si trasferì all’ombra della Mole nell’estate del 2012, quando Madama, fresca della vittoria del primo Scudetto di questa nuova era, si apprestava ad aprire un ciclo vincente. Capitano della Francia Under 21, il Manchester United lo lasciò partire a parametro zero, evidentemente non credendo nelle sue doti. I più lungimiranti dissero che la Juventus aveva fatto l’affare del secolo: e i fatti diedero loro ragione.

Nei quattro anni a Torino, infatti, Pogba si è ritagliato spazi sempre più importanti, divenendo una delle colonne portanti della squadra. Nonostante qualche leziosismo di troppo, capace di far infuriare sia Conte che Allegri, il “polpo” ha portato in dote un talento pressoché sconfinato, condito da 178 presenze e ben 34 marcature.

Per questo fa specie che a riacquistarlo sia il Manchester United, club che lo aveva in casa e che se lo lasciò sfuggire a zero euro: per riaverlo, adesso, dovrà sfondare il muro dei 100 milioni. Generando una plusvalenza record per la Juventus, superiore addirittura a quelle registrate dal Tottenham quando vendette Gareth Bale al Real Madrid, e dallo stesso Manchester United quando vendette Cristiano Ronaldo, sempre al Real Madrid. Se ne sarà valsa la pena, lo diranno solo gli anni.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*