Il procuratore di Schick: ‘Patrick rifiutato dalla Juventus per un problema di stress…’

Dopo la rottura della trattativa tra Schick e la Juventus, è intervenuto il procuratore che ha fatto chiarezza sui problemi di salute del bomber.

Secondo l’agente di Patrik Shick la ragione per la quale è stata interrotta la trattativa tra Sampdoria e Juventus per il trasferimento del proprio assistito sarebbe da addebitare ad un problema di salute causato da stress intenso. Pavel Paska, questo è il nome del procuratore di Schick, avrebbe rivelato al quotidiano ceco iSports che ‘l’enorme carico di lavoro associato al tremendo stress si sono riflessi nei risultati dei test medici. Dopo un affaticamento al cuore – ha proseguito Paska – ha avuto un’infiammazione al cuore, ma tutti i dottori hanno concordato sul fatto che non sia stato nulla di serio. Ora si riposerà cinque settimane e poi tutto sarà a posto’.

Insomma, un guaio fisico di poco conto che vedrà presto Schick ottenere l’idoneità per tornare all’attività agonistica. Intanto prosegue il corteggiamento dell’Inter che spera di soffiare l’attaccante ceco alla concorrenza spietata di Tottenham e Psg, oltre a quello della Juventus che rimane comunque vigile. Nella giornata di ieri, Ferrero, ha paventato l’ipotesi che il giocatore possa rimanere ancora un anno a Genova in attesa che si faccia chiarezza sulle proprie condizioni fisiche.

Be the first to comment on "Il procuratore di Schick: ‘Patrick rifiutato dalla Juventus per un problema di stress…’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*