Roma, analisi del calciomercato 2019-2020

Roma Florenzi

Procediamo oggi la nostra analisi sul calciomercato estivo con la squadra che più di ogni altra probabilmente ha stravolto il proprio organico: la Roma, attivissima sia in entrata che in uscita e autrice anche dell’avvicendamento in panchina con l’arrivo di Paulo Fonseca.

Roma FlorenziACQUISTI: Pau Lopez (P, Real Betis), Zappacosta (D, Chelsea), Mancini (D, Atalanta), Smalling (D, Manchester United), Cetin (D, Genclerbirligi), Spinazzola (D, Juventus), Veretout (C, Fiorentina), Diawara (C, Napoli), Mkhitaryan (C, Arsenal), Kalinic (A, Atletico Madrid), Antonucci (A, Pescara).

CESSIONI: Olsen (P, Cagliari), Karsdorp (D, Feyenoord), Manolas (D, Napoli), Marcano (D, Porto), Lu. Pellegrini (D, Juventus), De Rossi (C, Boca Juniors), Nzonzi (C, Galatasaray), Coric (C, Almeria), Gonalons (C, Granada), Gerson (C, Flamengo), Schick (A, Lipsia), El Shaarawy (A, Shanghai Shenhua), Defrel (A, Sassuolo).

COMMENTO TECNICO: La Roma è reduce da una stagione a dir poco disastrosa, e il mancato approdo alla Champions League l’ha costretta ad alcuni sacrifici sanguinosi sul mercato: su tutti, spicca l’addio della colonna difensiva Manolas, cui è stato fatto contraltare con il talento di Mancini e l’esperienza di Smalling. Tantissimi i movimenti: il caso De Rossi poteva essere gestito certamente meglio, e in attacco la sensazione è che qualcosa si sia perso, viste le cessioni di Schick e soprattutto di El Shaarawy. Grande curiosità attorno a Mkhitaryan: gran giocatore ai tempi del Borussia, un ectoplasma tra United ed Arsenal. Fonseca dovrà essere bravo a rigenerarlo, e a trovare la giusta amalgama in una rosa che conta quasi 30 giocatori. VOTO: 6,5.

COSA MANCA: In generale non si può dire davvero che manchi qualcosa: i vari reparti sono completi, e in alcuni i casi i ricambi sembrano all’altezza dei titolari (soprattutto sulle corsie difensive, con Florenzi, Zappacosta, Kolarov e Spinazzola). Però si sente l’assenza di veri top player: eccezion fatta per Dzeko, che alla fine è stato trattenuto, la rosa della Roma è un mix di giovani talenti ed esperti veterani, senza alcun vero campione che possa trascinare la squadra verso traguardi ambiziosi. Molto sarà affidato alle spalle del nuovo acquisto Mkhitaryan.

LA STELLA: Per forza di cose Edin Dzeko. Il bosniaco, contrariamente ad ogni pronostico, è stato trattenuto nella capitale, e sarà il leader tecnico ed emotivo della squadra. Vista l’età non più verdissima, tuttavia, bisognerà fare un gran lavoro per gestirne le energie nell’arco dell’intera stagione.

OGGI GIOCHEREBBE COSÌ (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi (ZAPPACOSTA), MANCINI, SMALLING (Fazio), Kolarov (SPINAZZOLA); Pellegrini, Cristante; Under, Zaniolo, MKHITARYAN; Dzeko. Allenatore: FONSECA.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*