Roma e Milan impattano sul pareggio

Milan

Ha avuto termine pochi minuti fa l’attesissimo big match della ventiduesima giornata del campionato di calcio di Serie A, disputatosi presso lo Stadio Olimpico tra Roma e Milan. Una partita carica di grandi aspettative, tra due squadre che si ritrovano invischiate nella corsa alla Champions League: posto, in effetti, che le prime due posizioni occupate da Juventus e Napoli paiono essere pressoché irraggiungibili, dal terzo posto in giù tutto sembra ancora in via di sviluppo.

MilanUna volata accesissima e quanto mai interessante, anche a causa dei balbettamenti di cui le varie società interessate sono state loro malgrado protagoniste: Inter, Milan, Roma e Lazio, oltre alle varie Atalanta e Sampdoria, hanno conosciuto in questo campionato dei momenti di black-out, che hanno ridotto in maniera considerevole la quantità di punti accumulata fino a questo momento in classifica.

In questo senso, Roma e Milan, oltre al bottino rappresentato dai tre punti, speravano di portare a casa soprattutto l’idea di una continuità ritrovata. Va detto, ad ogni modo, che al momento la compagine rossonera pare essere una tra le più in forma del campionato, con una fiducia mai così alta dall’inizio della stagione: il tutto grazie agli innesti di Paquetà e di Piatek, che hanno peraltro confezionato il gol del momentaneo vantaggio contro la banda di Di Francesco.

La Roma, peraltro falcidiata dagli infortuni, in un momento così critico e difficile è tuttavia trascinata da un altro giovanotto terribile, forse la più grande rivelazione di questo campionato di Serie A: il diciannovenne Nicolò Zaniolo, giunto nella capitale tra le perplessità dei più a seguito della trattativa che ha portato Nainggolan all’ Inter, e ben presto trasformatosi in una straordinaria intuizione di mercato. Proprio il giovane centrocampista azzurro ha riportato la situazione in parità, mettendo a segno la sua terza marcatura personale nelle ultime cinque partite. Un 1 – 1, insomma, che soddisfa tutti e nessuno, e che lascia ancora aperta la situazione.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*