Sarri in bilico tra l’offerta faraonica dello Zenit e la prospettiva di rimanere a Napoli

Nove milioni di euro a stagione per tre anni è l’offerta ricevuta da Sarri che potrebbe rimettere in discussione il rinnovo.

La fumata bianca per il rinnovo contrattuale di Maurizio Sarri non è ancora arrivata. Dopo i segnali distensivi di questi giorni, la permanenza del tecnico sulla panchina azzurra rimane ancora in bilico, anche perchè il tecnico toscano è allettato da alcune proposte che giungono dall’estero e che sono davvero golose dal punto di vista economico. Nelle ultime ore, infatti, sarebbe arrivata la proposta dello Zenit San Pietroburgo che avrebbe offerto ben 9 milioni di euro a stagione per tre anni al tecnico del Napoli, una cifra ben lontana dai 4 milioni di euro proposti da Aurelio De Laurentiis per il rinnovo. ù

Sarri ha voluto prendersi ancora un po’ di tempo prima di prendere una decisione definitiva. Anche il Chelsea si sarebbe avvicinato al tecnico toscano nelle ultime ore anche se l’offerta sarebbe sensibilmente inferiore rispetto a quella proposta dal club russo. In casa Napoli si respira però aria di ottimismo anche se solo nei prossimi giorni si saprà con certezza cosa avrà deciso Sarri. Trasferirsi in Russia significherebbe ricoprirsi d’oro ma anche avventurarsi in un calcio e in un clima decisamente diverso da quello partenopeo. Insomma una scelta di vita non di poco conto.

Be the first to comment on "Sarri in bilico tra l’offerta faraonica dello Zenit e la prospettiva di rimanere a Napoli"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*