Scommesse e pronostici: alla ricerca della schedina vincente

la schedina vincente

La schedina di Serie A perfetta: il sogno di tantissimi italiani fin da quando esiste il campionato di calcio. Un sogno difficile da raggiungere, che in molti inseguono in tanti modo diversi: c’è chi si affida all’intuito e valuta ogni partita singolarmente, a pelle; chi si basa invece su elaborate statistiche incrociate; o chi, infine, si lascia guidare da esperti del settore, dai loro consigli e dalle loro previsioni.

Una cosa però è uguale per tutti: la Serie A è sicuramente uno dei campionati più difficili del mondo. Tra risultati inaspettati e al limite dell’inverosimile, fanalini di coda che battono le prime in classifica e sfide al vertice dall’esito mai scontato, la massima serie italiana nasconde sempre tantissime insidie per gli scommettitori, rendendo quanto mai complicato raggiungere l’obiettivo della schedina perfetta. Qualcosa però è cambiato grazie alla Rete. Internet sta cambiando la vita di molte persone, trasformando alla radice molti dei nostri comportamenti, dei nostri lavori e delle nostre abitudini.

Anche il mondo delle scommesse è cambiato parecchio negli ultimi anni e, insieme a tantissimi siti di betting online, sono comparsi un’infinità di pagine, portali, forum e quant’altro che offrono i loro personali pronostici “vincenti”. Ma questi ultimi sono davvero possibili?

I siti di pronostici possono aiutarci davvero tanto nella compilazione della nostra schedina, magari offrendoci indicazioni e delucidazione sulle partite da giocare, sulle scommesse più facili, o sulle migliori quote dei bookmakers online. Alcuni poi utilizzano elaborati software di statistica che possono affiancare e dare una mano a veri e propri esperti del settore. Ma il punto resta uno: la perfezione assoluta, in questo campo, non esiste.

Il pronostico vincente è una chimera, altrimenti saremmo tutti ricchi e il sistema sarebbe già imploso. Questi siti sono quindi inutili? No, affatto. I loro consigli possono essere usati come base, come punto di partenza per compilare le nostre schedine di Serie A, ma poi il resto dobbiamo farlo noi con il nostro intuito e la nostra esperienza. Del resto in Italia siamo un po’ tutti allenatori di calcio, no?

Vediamo quindi qualche consiglio pratico per compilare una buona schedina. Prima di tutto, giocate solo se conoscete bene le squadre in questione. Non puntate i vostri soldi su campionati sconosciuti e squadre assurde di cui non sapete niente. Le quote, in questi casi, possono essere fuorvianti. Meglio allora puntare sulla sicurezza dei campionati italiani, dove potete fare valere le vostre conoscenze, o al massimo su altri campionati europei.

Non giocate poi più di dieci eventi a schedina, anche se le quote sono molto basse. Rischiate di rovinarvi la giornata per colpa di un “1,10” andato male. Giocate piuttosto poche squadre ma buone e tentate un po’ di più la fortuna.

Infine, affidatevi solo a siti autorizzati dall’AAMS e cercate sempre le quote e le statistiche più sicure. Come abbiamo detto sopra, il pronostico vincente in assoluto non esiste, ma esistono tanti parametri che vi possono guidare nella compilazione della vostra schedina. Vincere diventerà molto più facile.

Be the first to comment on "Scommesse e pronostici: alla ricerca della schedina vincente"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*