Serie A, Costacurta annuncia l’introduzione delle seconde squadre dal prossimo anno

Il subcommissario della Figc, Alessandro Costacurta, ha preannunciato un’importante svolta finalizzata a rilanciare il calcio italiano.

Il subcommissario della Figc, Alessandro Costacurta, ha annunciato l’introduzione di una novità assoluta mirata a rilanciare le squadre di club italiano e il nostro movimento calcistico. Anche in Italia si apriranno le porte per le seconde squadre. Un sistema già in vigore in altri campionati d’Europa ma che in Italia non era mai stata introdotta. In pratica, i club di Serie A potranno chiedere l’iscrizione di un secondo team al campionato di Lega Pro. Le squadre B saranno costituite solo da calciatori under 21, con l’opzione di poter inserire fino ad un massimo di due fuoriquota under 23.
‘Le secondo squadre che i club di A decideranno di iscrivere – ha dichiarato Costacurta – giocheranno in Lega Pro e occuperanno i posti dei club che non si iscrivono. Quest’anno non ci saranno ripescaggi e i “buchi”saranno occupati dai club che aderiranno al bando’.

‘Le squadre B – prosegue Costacurta – saranno composte di calciatori under 21, con la possibilità di introdurre due fuoriquota under 23. E dovranno avere in rosa un numero minimo di giocatori convocabili per le Nazionali italiane che stiamo definendo. Le squadre parteciperanno al campionato regolarmente, potendo essere promosse o retrocedere. Con un’unica limitazione: non potranno mai giocare nel campionato della prima squadra’.

Be the first to comment on "Serie A, Costacurta annuncia l’introduzione delle seconde squadre dal prossimo anno"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*