Serie A, Milan bello e sfortunato all’Allianz Stadium: la Juventus trova l’uno-due vincente nel finale

Milan sconfitto dalla Juventus dopo aver retto per ottanta minuti, decisive le reti di Cuadrado e Khedira.

Successo che vale doppio per la Juventus nel posticipo di lusso contro il Milan all’Allianz Stadium. Gara dai due volti, con il Milan bravo a tenere testa alla Vecchia Signora fino all’80’ e poi crollato sotto i colpi di Cuadrado e Khedira nei minuti finali. Bianconeri in vantaggio in apertura con Dybala che vengono raggiunti dalla classica rete dell’ex di Bonucci che di testa sfrutta dovere un traversone al bacio di Calhanoglu da calcio d’angolo.

Il Milan recrimina anche per una traversa colpita da Calhanoglu al 10′ della ripresa a Buffon battuto con un bolide dalla distanza. Un colpo di testa di Cuadrado a 10 minuti dalla fine e un destro di Khedira stendono i rossoneri, puniti oltre i propri demeriti nei momenti decisivi del match. La Juventus, con questo successo, guadagna altri due punti sul Napoli ma rimane la bella prestazione di un Milan che ha messo in evidenza una grande personalità.

JUVENTUS-MILAN 3-1
(primo tempo 1-1)
MARCATORI: Dybala (J) all’8′, Bonucci (M) al 28′ p.t.; Cuadrado (J) al 34′, Khedira (J) al 42′ s.t.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Benatia, Chiellini; Lichtsteiner (dal 1′ s.t. Douglas Costa), Khedira, Pjanic (dal 30′ s.t. Bentancur), Matuidi (dal 16′ s.t. Cuadrado), Asamoah; Dybala, Higuain. (Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Rugani, Howedes, Marchisio, Sturaro). All. Allegri.
MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia (dal 30′ s.t. Montolivo), Bonaventura; Suso, André Silva (dal 20′ s.t. Kalinic), Calhanoglu (dal 35′ s.t. Cutrone). (A. Donnarumma, Storari, Antonelli, Musacchio, Zapata, Locatelli, Mauri, Borini). All. Gattuso.
ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo.
NOTE: ammoniti Benatia (J), Rodriguez (M), Biglia (M), Montolivo (M) per gioco scorretto

Be the first to comment on "Serie A, Milan bello e sfortunato all’Allianz Stadium: la Juventus trova l’uno-due vincente nel finale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*