Serie A, minuto di silenzio e lutto al braccio per il terremoto

Serie A

Generalmente siamo soliti utilizzare questi nostri spazi per illustrarvi le ultime news relative a tutto quel che concerne il mondo del calcio, passando da quello giocato senza trascurare le varie “bombe” di mercato. Tuttavia, visto quanto accaduto nella scorsa notte, ci riesce davvero difficile, almeno per oggi, non pensare al dramma e al dolore di chi ha vissuto l’inferno. Una vera e propria tragedia, quella del terremoto che ha devastato diverse città del centro Italia, da Amatrice a Pescara del Tronto, e anche il mondo del calcio, come di consueto accade in queste drammatiche occasioni, non manca di mostrare la propria solidarietà. Lo ha fatto soprattutto nelle sue personalità più note e illustri. Diverse, in questo senso, sono state le parole di cordoglio e di sostegno giunte dal presidente della FIGC Carlo Tavecchio, oltre, naturalmente, a quelle espresse da Giovanni Malagò, presidente del CONI. Fra i tanti messaggi che in queste ore si sono uniti verso le vittime del terremoto, anche quello di Maurizio Beretta, presidente della Lega Serie A.

Ecco perché, in segno di solidarietà, è già stato reso ufficiale che, prima dell’inizio delle partite del secondo turno del campionato di calcio di Serie A, verrà osservato un minuto di silenzio, per commemorare chi ha tragicamente perduto la propria vita nella scorsa notte. Inoltre, i giocatori di ogni squadra scenderanno in campo con il lutto al braccio.

Be the first to comment on "Serie A, minuto di silenzio e lutto al braccio per il terremoto"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*