Studio Kmpg: la Juventus eccelle nei bilanci, ma i numeri complessivi del calcio italiano sono disastrosi

Ecco i numeri diffusi dalla Gazzetta dello Sport in materia di sostenibilità finanziaria che vedono la Juventus ancora in testa.

Uno studio di Kmpg Football Benchmark, oggi pubblicato dalla Gazzetta dello Sport, ha rivelato che la Juventus è la società italiana che può vantare un bilancio maggiormente sostenibile, in grado di finanziare le uscite senza dover contrarre debiti. Sebbene la Vecchia Signora sia ancora molto lontana dai numeri fatti registrare dai top club europei in materia di ricavi, va comunque detto che sul piano della sostenibilità finanziaria ha pochi eguali al mondo.

Tra il 2011 e il 2016, la Juventus ha visto crescere il proprio trend di ricavi in modo vorticoso, toccando un +75%, mentre gli stipendi dei giocatori sono cresciuti ‘solo’ del 48%. In generale, lo studio di Kmpg ha rivelato che il sistema complessivo vive su buoni equilibri di sostenibilità, anche se il trend della serie A è decisamente in calo.

Rispetto ai campionati concorrenti, la serie A ha visto incrementare i fatturati nell’ultimo quinquennio solo del 17% a fronte di un aumento degli stipendi del 16%. Risultati da far impallidire rispetto alla crescita del 76% della Premier League, del 45% della Bundesliga e del 36% della Liga. Perfino la Ligue One ci sopravanza con un trend di crescita del 29%.

Be the first to comment on "Studio Kmpg: la Juventus eccelle nei bilanci, ma i numeri complessivi del calcio italiano sono disastrosi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*