Tris CR7, Portogallo in finale di Nations League

Portogallo Cristiano Ronaldo

Non aveva ancora mai neanche giocato una partita di Nations League, la neonata competizione europea, Cristiano Ronaldo. Glie n’è bastata una, una soltanto, per ripristinare la sua leadership e far capire per quale motivo, a 34 anni, è ancora considerato uno dei più forti del mondo. Con una tripletta maestosa, l’attaccante della Juventus stende la Svizzera nella semifinale di Nations League, e stacca il pass per l’ultimo atto che il Portogallo disputerà domenica, contro la vincente tra Inghilterra e Olanda.

Portogallo Cristiano RonaldoUna prestazione a dir poco fotonica per Cristiano Ronaldo, che sigla la seconda tripletta stagionale e raggiunge l’ennesima finale di una carriera che proprio non vuol saperne di fermarsi. Ad aprire le danze è proprio l’asso lusitano: calcio di punizione dalla distanza, l’estremo difensore svizzero sbaglia movimento e il pallone si insacca in porta.

Il match non è particolarmente spettacolare, ma la Svizzera, con un vero e proprio tilt della VAR, trova il pareggio su calcio di rigore: a trasformarlo è Rodriguez, terzino mancino in forza al Milan. La contesa sembra destinata ai supplementari, ma proprio al fotofinish Cristiano Ronaldo risale in cattedra, e in un paio di minuti firma un uno-due micidiale: all’88° un tiro radente fulmina Sommer, mentre al 90°, in contropiede, è un elegante destro a giro a trovare il fondo della rete. Un 3 – 1 che spalanca al Portogallo la seconda finale degli ultimi tre anni.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*