Juventus, ufficiale: Higuain salta il Siviglia

higuain

In una delle partite più importanti di questa prima parte di stagione per la Juventus, Massimiliano Allegri non ha molto di che sorridere. L’allenatore bianconero, infatti, tra poche ore sarà costretto ad affrontare la complicata trasferta spagnola, in casa del temibile Siviglia, con una formazione pesantemente rimaneggiata. Tra gli altri, Allegri dovrà anche fare a meno di Gonzalo Higuain.

Una tegola che proprio non ci voleva, questa, per la Juventus. Higuain, l’acquisto più caro nella storia della Juventus, che pure non ha iniziato questa stagione nel migliore dei modi, era infatti uno dei pochi attaccanti rimasti a disposizione nella rosa bianconera. Non va scordato, a tal proposito, che la Vecchia Signora è già costretta a far meno degli infortunati Dybala e Pjaca, oltre che di Andrea Barzagli, che ne avrà ancora per un mese abbondante.

Senza Higuain, quindi, e con il solo Mandzukic a disposizione, Allegri è costretto a far fronte ad una situazione particolarmente complicata, e a reinventare nuovamente una formazione capace di affrontare il Siviglia. La posta in palio, infatti, è altissima: e consiste non soltanto nel mero passaggio agli ottavi di finale di Champions League, ma anche nella conquista del primo posto del girone, che eviterebbe a Madama di affrontare le “teste di serie” della competizione.

Proviamo dunque a capire come il tecnico bianconero cercherà di far fronte all’assenza forzata di Higuain, considerando che anche Benatia non è stato convocato per la delicata sfida spagnola. In porta ci sarà ovviamente Buffon, mentre la difesa sarà probabilmente a quattro: schierati, dovremmo trovare Dani Alves, Bonucci, il rientrante Chiellini ed Evra. Tre, invece, gli interpreti di centrocampo: dovrebbero infatti giocare i titolarissimi Khedira, Marchisio e Pjanic, sebbene il principino non sia ancora al meglio. Il tridente del tutto inedito, invece, dovrebbe essere composto da Cuadrado come esterno destro, Alex Sandro come controparte mancina, mentre Mandzukic diverrebbe il catalizzatore offensivo della squadra.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*