Una Roma incerottata stende un brutto Milan

92
Milan

Dopo nove giornate del campionato di Serie A, la situazione di classifica del Milan assomiglia ad una sorta di apocalisse. La media punti dei rossoneri è tremenda: sui 27 disponibili in questo frangente, i rossoneri ne hanno conquistati appena 10, frutto di sole 3 vittorie, 1 pareggio e ben 5 sconfitte. Un disastro, tanto che nemmeno la cura Pioli (che ha reso la squadra perlomeno più concreta in fase offensiva) sembra aver posto un adeguato rimedio.

MilanE dire che per il Milan non poteva esserci momento migliore per affrontare la Roma. I giallorossi, falcidiati dagli infortuni, erano costretti a rinunciare ai vari Mkhitaryan, Pellegrini, Cristante, Diawara, Under, Zappacosta e Kalinic. Anche Kluivert era assente per squalifica. E così, il tecnico Fonseca è stato costretto a schierare Mancini nell’inedito ruolo di mediano, mentre Smalling e Fazio hanno composto l’accoppiata difensiva.

Mosse che a quanto pare hanno funzionato, perché dallo stadio Olimpico sono i padroni di casa ad uscire con il massimo bottino. Nel primo tempo è il solito Edin Dzeko, costretto a giocare con una mascherina protettiva, a firmare il vantaggio. Nella ripresa, il risultato si definisce nell’arco di neanche tre minuti: Hernandez realizza il pareggio al 55° grazie ad una sfortunata deviazione di Smalling. Poco dopo la ripresa delle ostilità, però, è Zaniolo a mettere il punto esclamativo con il gol del 2 – 1.