I datteri tengono sotto controllo il colesterolo? La risposta della medicina

64

I datteri sono dei frutti molto salutari perchè ricchi di proprietà benefiche, ma tra queste i datteri tengono sotto controllo il colesterolo?

Secondo la medicina la risposta è sì, perchè questi frutti contengono alte quantità di fibre, i beta glucani, che aiutano a regolare proprio il colesterolo. Il betaglucano, afferma la medicina, se assunto in una quantità di 3 grammi al giorno riesce a ridurre il colesterolo LDL del 5%. Questa sostanza contenuta nei datteri apporta diversi benefici al nostro corpo, infatti oltre a ridurre i valori del colesterolo LDL rendono più graduale l’assorbimento degli zuccheri e aumentano il senso di sazietà.

Nei datteri è presente anche il potassio che aiuta a prevenire malattie come l’ictus, ma sono anche ottimi per prevenire malattie cardiache e questo perchè migliorano il flusso sanguigno ed eliminano l’omocisteina. Un aminoacido a cui è associato il rischio dell’insorgere di patologie cardiache.

Come si mangiano i datteri

I datteri possono essere acquistati denocciolati o interi. Nel secondo la prima cosa da fare è rimuovere il nocciolo che si trova al loro interno. Il modo più semplice e veloce per rimuovere il nocciolo è quello di aprire i datteri a metà e togliere il nocciolo con le dita senza intaccare la polpa.

I datteri si possono affettare per essere aggiunti alle insalate, ma sono anche ottimi come colazione accompagnati da cereali. Si possono anche tritare ed usare il frullato come aggiunta ad insalate o a verdure in genere. Un’insalata per 4-6 persone ha bisogno mediamente da 5 a 8 datteri tritati. Essendo dolci, questi frutti possono anche essere usati come dolcificante naturale, basta metterli in acqua calda per 10 minuti prima di utilizzarli.

I benefici dei datteri

Sono svariati i benefici che i datteri apportano al nostro organismo. Contengono una buona quantità di carotenoidi, molecole che hanno un’attività antiossidante capace di inattivare i radicali liberi presenti a livello cellulare e che sono di aiuto anche per la vista, questo grazie alla presenza della luteina, che è un carotenoide, è presente anche all’interno del nostro occhio e svolge un’azione protettiva dai danni dei raggi luminosi.

Nei datteri come già accennato si trova una grossa quantità di potassio e per questo motivo risultano utili per la nostra salute cardiovascolare. Il potassio, infatti, controlla il ritmo cardiaco, la pressione arteriosa e l’equilibrio idroeletterico nel nostro corpo.

La quantità di fibre contenuta in questi frutti migliora la regolarità dell’intestino e combatte la stipsi.

Studi recenti hanno anche dimostrato che i polifenoli presenti nei datteri sarebbero in grado migliorare anche l’ambiente cellulare, mentre altri studi donano a questi frutti proprietà antitumorali, soprattutto riescono a prevenire il tumore alle mammelle.

Questi frutti sono ricchi di zuccheri semplici immediatamente disponibili. Questa caratteristica conferisce ai datteri proprietà utili per chi ricerca un aumento di peso o per chi svolge attività fisiche di moderata intensità. Ecco perché i datteri sono detti “frutto dello sportivo”. Il consiglio è di consumare qualche dattero prima di un’attività fisica.