Il basilico tiene lontano le zanzare, verità o falso mito? Questa la risposta

139

Il basilico è una aromatica tra le più usate nelle nostre cucine, perchè con solo qualche foglia insaporisce tantissime pietanze con il suo gusto ed il suo inconfondibile profumo. Oltre ad essere usato come condimento è molto famoso per il pesto che si produce dalle sue foglie, il tanto conosciuto pesto alla genovese, che è un’eccellenza tutta italiana e accompagnando la pasta fa nascere un primo piatto gustoso e salutare.

Il basilico infatti ha proprietà nutritive e salutari ed è ricco d’innumerevoli minerali e nutrienti tra cui la vitamina K e il manganese. È un’ottima fonte di rame e vitamina C, oltre che di calcio, ferro, acido folico e acidi grassi omega 3.

Può essere mangiato sia crudo che cotto, le sue proprietà non cambiano, ma si dice che il basilico tiene anche lontano le zanzare e molti si chiedono se questo sia la verità o un falso mito da sfatare. Di seguito vi sveleremo la verità.

Il basilico tiene lontano le zanzare?

Non è un falso mito, il basilico riesce davvero a tenere lontano le zanzare che odiano questa pianta a causa delle sostanze repellenti contenute nelle foglie. Quindi si può usare proprio questa piante per tenerle lontano ed evitare di subire quelle fastidiosissime punture che portano prurito. Ora vi sveliamo qualche piccolo espediente per usare il basilico contro questi insetti.

La piantina di basilico allontana le zanzare

Basta tenere fuori al balcone o terrazzo della propria abitazione una o più piantine di basilico e vedrete come le zanzare staranno lontane dalla vostra casa, proprio perchè infastidite moltissimo dall’odore che emana la pianta.

Coltivare una piantina di basilico e semplicissimo e così avrete due vantaggi: basilico sempre fresco e zanzare lontane.

Basta procurarsi un vaso non molto profondo, una base d’argilla o poco sabbiosa, terriccio, semi di basilico e una pellicola trasparente. Riempire il vaso con uno strato di terriccio e spargervi i semi ricoprendoli con un centimetro di terra. Innaffiare e coprire con uno strato di pellicola trasparente. Trovare una sistemazione sicura e riparata al vaso. Dopo due settimane circa, inizieranno a spuntare le prime foglioline.

La crema di basilico evita le punture di zanzare

Se si pesta il basilico fino a farlo diventare una crema, può essere poi usata sul corpo e le zanzare non si avvicineranno per pizzicarvi.

Le foglie di basilico tolgono il prurito

Esiste anche un rimedio velocissimo per far passare il prurito in caso di punture di zanzare, basta strofinare le foglie di basilico sulla parte dove è avvenuta la puntura, in pochissimo tempo sparirà il prurito per poi diventare come uno scudo per il resto della giornata.