Verdure di Aprile: ecco quali mangiare per stare bene a casa

83
Assortment of fresh fruits and vegetables

Aprile è il mese nel quale fioriscono tante verdure da poter consumare per depurare il nostro organismo dalle scorie invernali, dovuta ad un’alimentazione più ricca di grassi e proteine.

E’ arrivato dunque il momento di svoltare nella nostra alimentazione e passare a quella più leggera tipica della primavera e per farlo cosa c’è di meglio se non affidarsi alle verdure di aprile? Scopriamo quali sono quelle da mangiare per stare bene a casa.

I prodotti primaverili che la terra ci mette a disposizione durante questo mese, oltre a rafforzare le nostre difese immunitarie, ci aiutano ad affrontare nel giusto modo il cambio di stagione a contatto con i cicli della natura.

Verdure di Aprile: ecco quali donano più benefici

Tra le verdure di Aprile ce ne sono alcune che donano benefici davvero importanti e tra queste andrebbero inserite nella nostra alimentazione il tarrasco ed il carciofo, perchè entrambe sono ottime per le loro proprietà depurative. Entrambe stimolano sia la produzione che l’eliminazione della bile da parte del fegato, con effetto disintossicante; sono inoltre diuretiche e quindi facilitano l’espulsione delle tossine e contrastano la ritenzione idrica.

Per la salute del fegato si possono tranquillamente consumare tutte le verdure dal sapore amarognolo e tra queste non si può fare a meno della cicoria. la quale possiede proprio delle sostanze che sono utili per il buon funzionamento di questo organo.

Un’altra verdura che non deve mai mancare sulle nostre tavole ad aprile sono gli asparagi, perchè grazie alle loro proprietà detossinanti e riequilibranti aiutano l’organismo a riprendere la forma migliore nel modo del tutto naturale.

Tra le verdure di Aprile vanno considerati anche i ravanelli, che sono utilissimi per il benessere del nostro organismo, perchè sono in grado di purificare il sangue, depurare il fegato e di calmare il sistema nervoso.

I ravanelli si possono mangiare sia crudi nelle insalate o sotto forma di centrifuga, oppure cotti nelle zuppe o sotto forma di salsa.

Per usufruire di tutti i benefici che donano è importante consumarli quando sono di colore rosso forte e la polpa di un bianco brillante. La freschezza si nota anche dalle foglie, che non devono avere delle parti di colore giallastro, segno del tempo che passa.

Anche le foglie del resto possono essere cucinate, proprio come qualsiasi altra verdura e servite come contorno o per arricchire un primo o secondo piatto. Inoltre i ravanelli hanno pochissime calorie, un basso indice glicemico e un forte potere saziante, quindi sono indicati per le diete ipocaloriche.