Mangiare broccoli fa ingrassare? Ecco la verità

159
Fresh broccoli isolated on white background

I broccoli sono tra gli alimenti più salutari che esistono per il nostro organismo, perchè ricchi di numerosi nutrienti, in particolare fibre, vitamina C, vitamina K, calcio, potassio e fosforo, apportano anche più proteine rispetto alla maggior parte delle altre verdure. In più contengono una grandissima quantità di acqua e sono poveri di grassi e zuccheri, inoltre apportano pochissime calorie, infatti in 100 grammi ne sono presenti solo 34. Non sono molto amati dai bambini, ma i loro benefici spingono giustamente i genitori a far mangiare ai proprio figli questa verdura. La domanda che in molti si pongono è la seguente: Mangiare broccoli fa ingrassare? Spiegheremo questo ed altro nel prosieguo dell’articolo.

Mangiare broccoli fa ingrassare? Ecco la verità

Essendo una verdura è difficile immaginare che i broccoli possano far ingrassare, ma allora perchè ci si pone questa domanda? La risposta è semplice, dopo averli mangiati molte persone avvertono un senso di gonfiore e per questo ci si pensa che possono far aumentare di peso.

La verità è che i broccoli rispetto ad altre verdure sono più difficili da digerire, ma non per questo fanno aumentare di peso. In realtà, contengono poche calorie e sono ricche di sostanze nutritive, quindi aiutano a dimagrire.

I broccoli quindi non fanno ingrassare, anzi, aiutano a perdere peso grazie ai principi nutritivi presenti, contro pochi grassi e calorie.

I benefici dei broccoli

Contengono molte fibre, utili per ripulire l’organismo da tossine e grassi e aiutano la digestione; contengono calcio, ferro, vitamina A, C ed E; inoltre, sono poveri di sodio e rientrano tra le verdure più ricche di anticancerogeni, quindi aiutano anche a prevenire il cancro oltre che a perdere peso.

Sappiamo bene che, comunque, non possono fare i miracoli da soli che non basterà mangiare quintali di broccoli, ma dovrete seguire una dieta e fare esercizio fisico; in più, è molto utile accelerare il metabolismo e non sorprendetevi di scoprire che l’ortaggio protagonista di questo speciale è in grado anche di fare questo, visto che favorisce il buon funzionamento dell’intestino.

Controindicazioni dei broccoli

I broccoli in genere non hanno controindicazioni particolari e anche le allergie a questa verdura sono davvero rare. Tuttavia in alcuni casi bisogna prestare la massima attenzione nel consumarli.

Chi ha problemi di tiroide deve mangiare broccoli in quantità minime, perchè questa verdura contiene goitrogeni, sostanze che interferendo con il metabolismo dello iodio possono inibire l’attività della tiroide, rallentando la produzione di ormoni negli individui più sensibili.

Anche chi assume farmaci anticoagulanti deve riporre massima attenzione nel consumo di broccoli, poichè l’elevata quantità di vitamina K può interagire con l’azione del farmaco.