Farina di mais: fa bene? Ecco tutta la verità

289

La farina di mais contiene diverse proprietà benefiche, su tutte quella di essere un ottimo antiossidante, quindi adatta per contrastare i radicali liberi, che sono la causa dell’invecchiamento cellulare. In questa farina sono presenti molti carotenoidi. Farina di mais: fa bene? E’ migliore di quella bianca? Sveleremo la verità nel prosieguo di questo articolo.

Proprietà e uso della farina di mais

La farina di mais si ricava logicamente dallo stesso mais, il quale è ricco di proprietà nutrienti; anche la farina lo è ma non come la materia prima essendo un derivato.

Il mais è di colore giallo grazie alla presenza di un carotenoide, la zeaxantina, ad azione antiossidante. Inoltre il mais è ricco di Vitamina A, Vitamina E Vitamina PP. La cariosside è anche ricca di lipidi, acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi, di amido e di fibra.

Il mais è caratterizzato dalla presenza di amido e di proteine come la zeina e la zeatine, entrambe con un elevato contenuto di amminoacidi importanti per la formazione dei tessuti del nostro corpo. Nel mais si trovano anche diversi sali minerali: potassio, calcio, ferro, magnesio, fosforo, rame, zinco e selenio.

La farina di mais è invece povera di Vitamina B e proprio per questo la pellagra (malattia dovuta alla mancanza di Vitamina B), è molto frequente tra le popolazioni che mangiano molta polenta o farina di mais in genere.

I celiaci possono usare la farina di mais, perchè questa è priva di glutine.

Farina di mais fa bene? Ecco la risposta

La farina di mais come già accennato è ricca di sostanze nutritive e quindi apporta sicuramente dei benefici al nostro corpo, ma essendo priva di Vitamina B deve essere usata con moderazione, altrimenti è molto probabile che si sviluppi la pellagra. Quindi come per ogni altro alimento, è la quantità che fa la differenza, usarla in modo moderato può apportare dei benefici, in caso contrario si può avere l’effetto contrario.

Quali sono i prodotti a base di farina di mais

L’alimento principale che deriva dalla farina di mais è la conosciutissima e molto consumata soprattutto nelle regione del Nord-Italia, la polenta. Però la farina di mais viene usata anche per la preparazione di sformati, pane, tortillas, crêpes, pasta, dolci, impanature. In certe regioni la farina di mais è anche destinata all’alimentazione degli animali domestici.

Dalla raffinazione del mais si ottiene la farina di maizena o amido di mais, utilizzata in cucina come addensante. Il mais è utilizzato nella cosmetica naturale per peeling e scrub di piedi, viso e corpo. Si trova facilmente nei negozi e nei supermercati.