Cosa succede a chi mangia troppi fagioli? Ecco la risposta

223

I fagioli sono legumi e come tutti gli altri alimenti appartenenti a questa categoria più se ne mangiano e meglio è, perchè tra le tante proprietà benefiche che contengono, i fagioli consumati in maniera anche giornaliera aiutano a contrastare il colesterolo LDL (cattivo). Questo dato è stato dimostrato da alcuni studi condotti in Canada, perchè contengono un indice glicemico molto basso, perché vengono scomposti molto lentamente.

Tutto merito della quantità di fibre che contengono i fagioli, le quali riducono l’assorbimento di grassi e zuccheri e contemporaneamente aumentano il senso di sazietà.

Non è tutto, consumare un’adeguata quantità di questo alimento permetterebbe anche di controllare glicemia nonchè di abbassare il colesterolo cattivo (LDL) del 5% e, di conseguenza, ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

I benefici dei fagioli

I fagioli dunque apportano diversi benefici al nostro organismo, perchè ricchi di fibre, sali minerali e proteine, inoltre contengono anche molti amminoacidi.

Aiutano, in particolare, ad equilibrare l’apparato intestinale, abbassano il colesterolo nel sangue ed hanno basso indice glicemico. Per questo sono consigliati in caso di problematiche intestinali quali stitichezza ed infiammazione intestinale. Grazie alla buona quantità di ferro e di sali minerali sono utili in caso di anemia per rinforzare il sistema nervoso. Sono controindicati nei casi di gotta e artrite.

I fagioli causano gonfiore addominale, perchè?

Bisogna partire dal presupposto che non tutte le persone soffrono di questo fastidio ma solo coloro che non riescono a metabolizzare il contenuto di zuccheri che i fagioli contengono, in quel caso i fagioli causano la fermentazione le produzione di gas nell’intestino.

Questo problema si può comunque evitare mettendo in ammollo i fagioli prima di cucinarli. Il processo è semplicissimo, infatti basta mettere i fagioli a bagno in acqua fredda per qualche minuto, sciacquarli e poi farli cuocere in pentola con acqua nuova.

Il rischio gonfiore può essere attenuato anche utilizzando erbe o spezie durante la cottura: particolarmente efficaci sono lo zenzero macinato e la santoreggia, che si possono usare anche insieme.

Cosa succede a mangiare troppi fagioli?

Mangiare i fagioli è quindi molto salutare anche tutti i giorni, ma bisogna ricordare che esistono delle quantità da non superare, infatti anche gli alimenti più sani possono creare problemi alla salute se si abusa. La soglia consigliata di fagioli giornaliera è quella di 130 grammi, se questa non viene superata la salute beneficerà al massimo della proprietà di questi legumi. Quindi è giusto attenersi alla soglia consigliata per non incorrere in problemi e disturbi che possono annullare le proprietà benefiche che ci offrono.