“Mangiare fegato fa male!”: ecco cosa può accadere

720

Il fegato è un alimento non amato da tutti, ma comunque è abbastanza presente sulle nostre tavole. Questo può essere di bovino, suino e vitello, almeno questi sono i più consumati. Si pensa che mangiarlo possa far bene e invece per una volta bisognerebbe chiedere se mangiare fegato fa male. Riportiamo in questo articolo quanto dichiarato da un esperto del settore.

Le proprietà del fegato

Il fegato contiene diverse proprietà benefiche, ad esempio è ricco di proteine, mentre contiene pochi grassi e carboidrati. Buono anche l’apporto di Vitamina A, la quale è utile per la salute della vista e anche di vitamine del Gruppo B, che invece aiutano tutte le attività metaboliche.

Per quanto riguarda i minerali, il fegato è molto ricco di ferro, pertanto è un alimento indicato nei soggetti con carenza di questo elemento e quindi negli stati anemici. Inoltre contiene il fosforo, ottimo per la salute delle ossa e lo zinco fondamentale per la produzione di enzimi e di ormoni, oltre al selenio, il quale aiuta a curare i disturbi della tiroide.

Mangiare fegato fa male?

Tenendo conto delle tante proprietà benefiche che contiene si potrebbe affermare che mangiare fegato non fa male, ma bisogna riporre massima attenzione al momento dell’acquisto, perchè in alcuni casi può creare problemi alla salute.

Il fegato contiene un alto contenuto di colesterolo e proprio per questo non è affatto indicato per coloro che soffrono di ipercolesterolemia. Questo alimento contiene quasi il 100% di colesterolo che una persona sofferente di ipercolesterolemia può assumere in un’intera giornata, quindi è altamente sconsigliato. Al contrario di quanto si possa pensare non è ricco di grassi, ma proprio di colesterolo.

Il fegato è anche poco indicato per coloro che soffrono di problemi renali, iperuricemia e gotta, perchè contiene nucleoproteine che, una volta metabolizzate, si trasformano in acido urico.

E’ importante scegliere un fegato di alta qualità

Vista la delicatezza e gli eventuali problemi che può comportare per la salute di alcuni soggetti, è consigliabile acquistare il fegato la cui filiera produttiva sia tracciabile ed affidabile. Un altro consiglio è quello di mangiare fegato che deriva da animali allevati in natura senza che siano stati sottoposti a somministrazione di farmaci, come gli antibiotici. Quindi è molto meglio acquistare fegato di origine biologica.

Infine un’altra ragione per acquistare solo fegato di carne di alta qualità è che questo organo molto spesso può essere attaccato da parassiti, che possono poi essere trasmessi a chi lo mangia creando patologie anche gravi.

Per concludere si può affermare con estrema chiarezza che il fegato di per sè non fa male, ma può diventare molto pericolo se non acquistato controllando accuratamente la sua provenienza.