Mangiare tre kiwi al giorno: ecco le conseguenze

119

Il kiwi è un frutto molto gustoso, ma è anche un ottimo alleato per la nostra salute. E’ ricco di vitamina C, fibre, antiossidanti e povero di calorie (solo 44 ogni 100 grammi!). Dovrebbe essere un’abitudine quella di mangiare questo frutto con regolarità per usufruire dei tanti benefici che può apportare al nostro organismo.

Oltre alle sostanze già elencate, il kiwi è anche un’ottima fonte di potassio, un minerale che evita i crampi muscolare e proprio per questo motivo, il kiwi è tra i frutti più consumati dagli sportivi.

Inoltre grazie alla grandissima presenza di fibre al suo interno, il kiwi è utile per regolarizzare l’intestino, mentre la vitamina E serve a contrastare i radicali liberi, che sono la causa dell’invecchiamento precoce delle cellule.

Mangiare tre kiwi al giorno: ecco quali sono le conseguenze

Tutti i benefici già elencati aumentano la loro forza se si mangiano tre kiwi al giorno, ecco perchè sarebbe un’ottima abitudine consumare questa quantità giornaliera sempre.

Le proprietà benefiche di questo frutto sono anche altre, infatti la sua assunzione permette di combattere con efficacia l’ipertensione, come dimostrato da studi condotti in Norvegia, che vedono nel kiwi un vero e proprio farmaco naturale contro questa patologia.

Lo studio ha dimostrato che mangiando tre kiwi al giorno si abbassano i livelli della pressione sanguigna, tutto grazie alla presenza nel frutto della luteina, un carotenoide importantissimo che serve anche per tenere sotto controllo l’ipertensione intraoculare.

Quali sono i kiwi migliori

A prima vista i kiwi possono sembrare tutti uguali, invece tra loro ci sono differenze importantissime a livello nutrizionale, per questo bisogna scegliere i kiwi migliori per usufruire appieno dei loro benefici.

Il kiwi migliore è sicuramente quello di stagione (tardo autunno, inverno), proveniente da agricoltura biologica, fresco e maturo al punto giusto. In Italia sono molte le zone in cui si coltivano kiwi, motivo per il quale c’è un buon rapporto tra qualità e prezzo. Sono comunque anche molto salutari quelli che provengono dalla Nuova Zelanda e dal Cile.

Le controindicazioni dei kiwi

I kiwi nella maggior parte dei casi sono ben tollerati e non presentano particolari controindicazioni, ma ci sono pur sempre alcune persone che non possono mangiarne troppi e alcune che devono addirittura privarsene.

Non possono mangiare kiwi coloro che sono allergici a questo frutto, perchè in tal caso si incorrerebbe in fastidiosi sintomi come diarrea, mal di stomaco, lieve gonfiore e prurito in bocca. Solo in rarissimi casi si può verificare shock anafilattico ed irritazione della bocca.