Coronavirus, molto serie le condizioni di Junior Sambia

69
coronavirus

Quando ci si avvicina lemme lemme alla cosiddetta Fase 2, e si predispone il terreno in vista di una ripresa delle attività agonistiche, il mondo del calcio si stringe attorno a Junior Sambia. Il centrocampista francese, 23 anni, attualmente in forza al Montpellier, è il primo calciatore professionista ad essere ricoverato in terapia intensiva per via del coronavirus. Le sue attuali condizioni, pur non avendo fortunatamente subito ulteriori peggioramenti, rimangono tuttavia estremamente serie. È quanto ha riportato agli organi di stampa il suo manager, Frederic Guerra, che ha poi tenuto a ricostruire l’intera situazione.

coronavirusInizialmente Sambia aveva accusato dei forti problemi intestinali, protrattisi per tre giorni e poi sfociati in una importante gastroenterite. Sottoposto ad un tampone per il coronavirus, era risultato negativo in un primo tempo. Il secondo test, effettuato dopo che il quadro clinico era stato compromesso anche da alcune difficoltà respiratorie, ha invece dato esito positivo. Il centrocampista è stato trasferito in un ospedale più attrezzato, e, all’interno del reparto di terapia intensiva, è stato messo in coma indotto per affrontare meglio l’infezione polmonare che lo ha colpito. Seguiranno aggiornamenti nei prossimi giorni, nella speranza che le terapie adottate possano aiutare il giocatore a guarire. Una notizia che, ad ogni modo, potrebbe compromettere definitivamente la ripartenza della Ligue 1, che aveva già trovato l’opposizione di molti giocatori per un’eventuale ripresa.