Mangiare aglio cotto: ecco cosa succede!

41

Cosa succede a chi mangia aglio cotto? Si troverà a mangiare aglio che ha perso gran parte delle sue proprietà. Le alte temperature, infatti, disgregano il principio attivo più importante contenuto nel bulbo che è l’allicina. Per godere di tutti i benefici del magiare aglio è sempre bene consumarlo il più possibile crudo. Se proprio si vuole mangiare cotto, magari all’interno di alcune ricette, è bene sapere che, per preservarne meglio le proprietà, si può dapprima tagliare o schiacciare. A questo punto farlo riposare per una decina di minuti ma c’è chi suggerisce di lasciarlo riposare anche 45 minuti. Questo per consentire che sprigioni tutta l’allicina. Il principio attivo dovrebbe essere poco più biodisponibile. A questo punto cuocerlo ma il meno possibile.

Perchè è meglio mangiare aglio crudo

Perché bisogna mangiare aglio crudo? Mangiare aglio crudo previene il cancro ai polmoni come ha dimostrato una ricerca condotta in Cina. mangiare aglio crudo è assumere uno dei più efficaci antibiotici naturali che aiuta a combattere virus, batteri e funghi. Questo grazie alla potente azione dell’allicina che possiede proprietà antibatteriche. Mangiare aglio crudo tiene sotto controllo il colesterolo. Inoltre mangiare aglio crudo aiuta la digestione e fa bene a fegato e vescica perché regola la flora intestinale. Inoltre assumere aglio crudo è un ottimo rimedio per rinforzare le difese immunitarie in quanto aiuta a combattere raffreddore e influenza. Mangiare aglio crudo è sconsigliato in caso di gastrite e ulcera peptica.

Mangiare aglio crudo a stomaco vuoto fa bene

Perchè bisogna mangiare aglio a stomaco vuoto? La cottura ne riduce le proprietà ma quando si è a digiuno i benefici del mangiare aglio svolgono la loro azione al massimo. Pensate che mangiare aglio a digiuno potrebbe anche aiutare a stabilizzare la circolazione sanguigna e la pressione. Mangiare aglio crudo potrebbe prevenire i disturbi cardiovascolari ma anche diabete e colesterolo. Mangiare aglio crudo combatte l’inappetenza, mantiene perfettamente funzionanti fegato e vescica. Assumere aglio crudo agisce anche sull’umore perché potrebbe tenere sotto controllo lo stress e il nervosismo perché favorisce la produzione nel corpo di serotonina che è una importante sostanza comunemente identificata come ormone della felicità.

Come eliminare l’alito cattivo dopo aver mangiato l’aglio

Come evitare l’altro cattivo dopo avere mangiato aglio? L’acido citrico contenuto nel limone può neutralizzare l’odore di aglio in bocca. Inoltre il limone possiede proprietà antibatteriche che aiutano ad eliminare i microrganismi che provocano e alimentano l’alitosi. Il consiglio è di prendere un cucchiaio di succo di limone dopo avere mangiato aglio. Il succo si potrà aggiungere ad una tazza d’acqua. Il tutto va mescolato e bevuto per risciacquare la bocca. Con questa soluzione assunta almeno 2-3 voltesi dovrebbe eliminare l’odore sgradito. Si può mangiare una mela perché aiuta ad abbattere i composti dello zolfo e quindi elimina l’alitosi da aglio.

Quanto aglio mangiare al giorno

Quanto aglio bisogna mangiare durante la giornata? Diversi siti internet sostengono che ogni giorno bisognerebbe consumare 2 spicchi di aglio di media grandezza. Una minore quantità non sarebbe sufficiente ad assicurare i benefici per la salute. Secondo alcuni studi scientifici la quantità da mangiare, per poter ottenere degli effetti benefici, è di 4 grammi al giorno. E’ molto importante mangiare aglio fresco. Ancora meglio è mangiare aglio che proviene da agricoltura biologica. In alternativa, è sono tanti a fare questa scelta, si può pensare di coltivare aglio sul balcone di casa. Non è difficile fare questo e si avrebbe aglio fresco sempre.