Lo sciroppo d’acero va in frigo? Ecco la risposta

76

Lo sciroppo d’acero è un ottimo sostituto dello zucchero essendo un dolcificante naturale ed in più apporta diversi benefici alla salute. Dopo l’acquisto lo sciroppo d’acero si deve conservare in frigo? A questa domanda risponderemo nel corso dell’articolo.

Cosa è lo sciroppo d’acero

Lo sciroppo d’acero è un liquido zuccherino che si produce dalla lavorazione della linfa di due differenti piante: l’acero da zucchero e l’acero nero. La linfa viene estratta dalle piante in primavera e poi viene bollita per eliminare l’acqua in eccesso. Si possono ottenere diverse tipologie di questo sciroppo a seconda della gradazione, c’è il grado A di colore ambrato e dal sapore più delicato, il grado B ha invece un sapore più intenso, infine il gruppo C che di colore più scuro e di gusto più deciso.

Lo sciroppo d’acero è tra i dolcificanti naturali meno calorici esistenti, infatti contiene 250 calorie per 100 grammi, in più ha un basso contenuto glicemico, è drenante, depurativo, antiossidante, inoltre aiuta a dimagrire, soprattutto ad eliminare il grasso addominale grazie alle sue proprietà brucia grassi.

Benefici dello sciroppo d’acero

Tra i molteplici benefici per il nostro corpo apportati dallo sciroppo d’acero c’è quello di proteggere dagli attacchi dei radicali liberi, grazie al suo potere antiossidante.

Protegge anche lo stomaco e l’intestino, efficace contro la gastrite risulta essere anche un buon lassativo.

Il suo contenuto di potassio lo aiuta ad eliminare i gonfiori ed i liquidi in eccesso nel nostro corpo facilitando la diuresi. Per avere un riscontro immediato del suo potere diuretico basterà ingerire un cucchiaio al giorno la mattina a stomaco vuoto sciolto in un bicchiere d’acqua.

E’ ottimale per chi pratica sport, perchè dona energia e ripristina i sali minerali persi durante lo sforzo fisico.

Lo sciroppo d’acero può essere usato anche contro l’anemia, grazie al suo contenuto di ferro.

Combatte efficacemente la tosse, in questo caso il consiglio è di usarlo prima di andare a dormire associato ad acqua calda e succo di limone.

Infine lo sciroppo d’acero è utile anche per coloro che vogliono perdere peso, perchè accelera il metabolismo aiutando a bruciare i grassi, soprattutto quelli che si depositano sui fianchi e sulla pancia.

Lo sciroppo d’acero si deve conservare in frigo?

Lo sciroppo d’acero è uno dei prodotti che non ha scadenza, questo vuol dire che se conservato in modo adeguato può essere utilizzato anche dopo anni dall’acquisto senza che perda le sue proprietà benefiche.

Dopo aver aperto la confezione il consiglio è quello di conservarlo in frigo, se si vuole conservare ancora per più tempo si può congelare facendone piccole porzioni da conservare negli appositi sacchetti per il freezer.

Controindicazioni dello sciroppo d’acero

Non è consigliato il consumo di questo dolcificante a coloro che soffrono di diabete, o almeno va usato in piccolissime quantità, ma prima di farlo è sempre opportuno prima rivolgersi al proprio medico curante. Inoltre potrebbe provocare reazioni allergiche in soggetti predisposti. Non è consigliato come alimento da dare ai neonati perché lo digeriscono meno rispetto al miele.