Quale formaggio è più dietetico? Ecco la classifica

74

I formaggi derivati dal latte di capra sono tra i formaggi più consumati e apprezzati, ma forse pochi sanno che sono pure i formaggi più magri. Ecco, perchè il consumo di formaggio caprino fa bene alla salute perché, come dimostrato da tanti studi, a differenza di altri formaggi tendenzialmente grassi e quindi ricchi di colesterolo, questo tipo di formaggio contiene un valore di colesterolo molto basso e quindi risulta più salutare.
I formaggi caprini fanno bene alla salute anche in virtù delle molte sostanze nutritive che li caratterizza tra cui potassio, ferro, calcio, riboflavina, fosforo e taurina, una sostanza molto importante nello sviluppo cerebrale dei bambini. Proprio per queste sue proprietà, il latte di capra è stato consumato in grandi quantità fin dall’antichità prima di essere sostituito con il latte vaccino, tuttora più utilizzato.
Tra i tanti motivi per cui si preferisce il formaggio di capra rispetto ad altri tipi di formaggio ci sono sicuramente la sua alta digeribilità, per cui è particolarmente indicato per le persone intolleranti al lattosio, ma anche la bassa percentuale di grassi, per cui è consigliato anche a chi soffre di colesterolo alto. La quantità di colesterolo contenuta nei formaggi di capra cambia ovviamente in base al tipo di formaggio, ma cambia anche in base alla razza della capra e al cibo di cui si nutre. Infatti, se le capre sono allevate in zone in cui possono pascolare libere nei campi e nutrirsi di vegetazione spontanea, il livello di colesterolo contenuto nel loro latte sarà molto più basso e il latte sarà molto più salutare, rispetto a quello prodotto da capre che si nutrono di prodotti selezionati dall’uomo.

Tipologie di formaggio magro

Esistono vari tipi di formaggi magri, ma tutti sono formaggi di capra. I formaggi di capra più magri e quindi con un contenuto basso di colesterolo sono quelli freschi come il Caprino, o leggermente stagionati, come la Feta. Un discorso a parte va fatto per quanto riguarda i formaggi molto stagionati perché questi contengono una percentuale di grassi e di colesterolo decisamente più alta, a causa proprio della loro stagionatura che elimina l’acqua e rende le sostanze nutritive più concentrate.

Il formaggio di capra con il più basso indice di colesterolo è il Caprino fresco. Questo formaggio viene stagionato per meno di 24 ore ed è davvero povero di calorie, che si aggirano sulle 230-250 per 100 grammi di prodotto. L’esiguo contenuto di calorie è dato dalla presenza abbondante di acqua all’interno di questo formaggio.

Un altro formaggio fresco di capra a basso contenuto di colesterolo è lo Stracchino o la Crescenza caprina. Questo formaggio è molto simile a quello prodotta con il latte vaccino, ha infatti lo stesso colore bianco e la stessa consistenza morbida, tuttavia il sapore è quello tipico del formaggio di capra, così come il suo odore.

Anche la Feta, formaggio greco ormai famoso in tutto il mondo, è un formaggio a base di latte di capra. Il sapore della feta è tendenzialmente acidulo e salato mentre l’odore è piuttosto intenso.

Infine, tra i latticini freschi di capra a basso contenuto di colesterolo c’è pure la Ricotta. Questa viene prodotta solo a livello locale in quanto esige di essere consumata rigorosamente fresca. Ha un valore energetico che si attesta sulle 170 calorie ogni 100 grammi di prodotto. Viene consumata da sola o come condimento per vari tipi di paste e risotti, da sola ha un sapore molto intenso, ma come condimento per i primi piatti non cambia molto il sapore della vostra pietanza, le conferisce solo un tocco di sapore in più.