Attenzione a bere the verde: queste sono le conseguenze…

112

Il the verde è una bevanda ricca di proprietà benefiche, ma se si esagerano le quantità bevute possono verificarsi delle controindicazioni. Vi piace il the verde e lo consumate in abbondanza? Meglio non superare le cinque tazze al giorno, poiché oltre alle proprietà benefiche ha anche delle controindicazioni. Ecco alcune informazioni da tenere in considerazione prima di bere questa bevanda:

Riduce l’assorbimento del ferro

Il the verde è ricco di flavonoidi che sono dei potenti antiossidanti e contribuiscono a rallentare l’invecchiamento cellulare e contrastare i radicali liberi, però sono anche responsabile di ridurre l’assorbimento del ferro. Tali effetti possono essere diminuiti se il the verde viene assunto lontano dai pasti principali.

L’eccesso di fluoro causa problemi

Il the verde è ricco di fluoro, utile per prevenire la carie e rafforzare unghie e ossa. Tuttavia, un sovraccarico di fluoro causato da un consumo eccessivo di the verde nell’organismo, trasforma, come ogni sostanza assunta in abbondanza, il fluoro da benefico a dannoso, per cui troppo fluoro può causare ritardi nello sviluppo, malattie a carico dell’apparato osseo e fluorosi dentale. L’effetto dannoso aumenta ancora di più se l’acqua con cui si prepara il the è anch’essa ricca di fluoro. Non esagerate dunque e non scegliete l’acqua del tè a caso.

Ha effetti eccitanti

All’interno del the verde, cosi come nel caffè, è presente la caffeina, o meglio teina, che ha degli effetti eccitanti sul nostro corpo. La teina viene assimilata più lentamente e quindi ha effetti diluiti nel tempo. Proprio per questo può causare problemi a chi soffre di insonnia, di palpitazioni, aritmie, pressione alta, ansia e nervosismo. Ogni individuo ha una diversa tolleranza nei confronti delle sostanze stimolanti, in generale non si dovrebbero superare i 200-300 mg di caffeina al giorno. Fate attenzione quindi anche alle altre sostanze eccitanti che assumete nel corso della giornata.

Quanto tè verde posso bere in un giorno?

La giusta dose di the verde che si può bere in una giornata è di 3 tazze al giorno. Superata questa dose, infatti, si potrebbero verificare casi di tachicardianausea ed aumento della pressione sanguigna. Ogni tazza, non dovrebbe contenere più di 3 grammi di tè verde. Questa è la quantità più giusta e sana poiché così, a fine giornata, non ne avremo assunto più di 10 grammi. Una cosa molto importante da tenere a mente è che il the verde non andrebbe bevuto dopo le ore 18 per evitare insonnia e tachicardia. Il the verde, infatti, è una bevanda eccitante e va consumata con moderazione e sospendendone l’assunzione a cicli regolari.

Chi non dovrebbe bere il the verde?

Alcuni studi hanno dimostrato che il the verde alza la pressione del sangue. Per questo motivo è sconsigliato bere the verde a chi soffre di pressione alta. Il the verde contiene teina che inibisce l’assorbimento del calcio. Il consumo prolungato di the verde, quindi, è sconsigliato a chi soffre di malattie delle ossa come l’osteoporosi. Il tè verde andrebbe evitato anche nei casi in cui si sia affetti da un’infezione delle vie urinarie perché si tratta di una bevanda che porta a una frequente minzione e l’andare in bagno troppo spesso, quindi, può causare dei fastidiosi bruciori.