La carne di maiale è grassa? La verità sconvolge tutti

162

Il consumo di carne è importante per l’organismo affinchè assuma alcuni nutrienti fondamentali. Bisogna però fare molta attenzione alla carne di maiale. La carne di maiale è grassa? Questa è una verità o un falso mito? Scopriamo la risposta sull’argomento e quali sono i potenziali rischi che si possono correre in merito al consumo di questo alimento.

Caratteristiche della carne di maiale

Dal punto di vista alimentare la carne di maiale si colloca a metà tra le carni bianche e le carni rosse. Si definisce infatti quale carne rosata.

La carne di maiale si mangia fresca oppure sotto forma di insaccati e affettati. Nel caso di carne fresca, la macellazione verte su suini leggeri del peso sotto i 100 kg. Per produrre affettati e insaccati si ricorre invece a suini del peso vicino ai 200 kg.

In queste righe vi è insita la risposta alla domanda che da il titolo al nostro articolo: la carne di maiale è grassa? E’ un falso mito perché il grasso dipende dal taglio e dal peso dell’animale. Insaccati e affettati di maiale saranno dunque alimenti maggiormente grassi rispetto alle fettine di carne di maiale. Ma approfondiamo l’argomento nello specifico.

La carne di maiale non è grassa

La carne di maiale è dunque vittima del falso mito di essere grassa. Come per altre tipologie di carne, anche per il maiale esistono tagli magri sani e consoni al benessere nutrizionale. Un esempio è la lonza di maiale ovvero la parte dei muscoli centrali del dorso. Il filetto e la polpa sono molto magre e possono essere consumate cucinando un gustoso arrosto o preparando un piatto di deliziose fettine.

La altre parti del maiale sono più grasse e, all’interno di un regime alimentare, andrebbero nettamente limitate se non evitate del tutto. Tra queste parti grasse del maiale ritroviamo le zampe, il lardo, il guanciale e la pancetta.

Il cosciotto e la spalla del maiale vengono poi utilizzati per la realizzazione dei conosciuti prosciutto crudo e cotto. Questi affettati sono da considerarsi né magri né grassi. Il consiglio, quando si mangia il prosciutto, è eliminare tutto il grasso visibile, in modo da nutrirsi esclusivamente con la parte magra dell’alimento. Certamente questa operazione risulta più facile per il prosciutto crudo mentre assai difficoltosa nel caso del prosciutto cotto. Un consiglio quindi, per mangiare carne poco grassa in questo caso, è quello di orientare l’acquisto sul prosciutto crudo.

Rischi nel mangiare carne di maiale grassa

La carne di maiale grassa può portare rischi considerevoli alla nostra salutare. Gli insaccati sono infatti stati inseriti dall’IARC tra gli alimenti pericolosi per lo sviluppo nell’organismo di patologie tumorali.

I procedimenti di conservazione e lavorazione incrementano la cancerogenicità della carne di maiale per cui un consumo sporadico, di prodotti di qualità privati della parte grassa, può aiutarci a non far correre pericoli alla nostra vita.