Gli hamburger vanno scongelati? La verità sorprende tutti

197

Con il termine hamburger oggigiorno si indicano due prodotto, uno è il panino farcito, l’altro prodotto, invece, è una sorta di polpetta a base di carne macinata e poi cotta generalmente alla griglia o su di una piastra.

L’hamburger è il simbolo dell’alimentazione americana, oggigiorno molto apprezzato anche nel nostro Paese, sempre più in sviluppo grazie ai fast food. L’hamburger si ottiene dall’unione tra macinato di carne magra di bovino con il grasso che si ricava dalla lavorazione del bestiame più grasso. L’hamburger rappresenta una strategia, in molti casi, per consentire lo smaltimento di molti tagli di macelleria che altrimenti non sarebbero venduti.

Secondo i macellai degli animali non andrebbe sprecato nulla. Secondo questo ragionamento nascono gli hamburger, molto speso prodotti con tagli di animali non adatti alla vendita, che quindi vengono macinati. Ovviamente non è un discorso generale, esistono hamburger di altissima qualità, in questo caso un hamburger di qualità lo si riconosce anche dal prezzo sicuramente più elevato.

Quanta carne rossa si può mangiare a settimana?

Nonostante un consumo eccessivo di carne rossa faccia male alla salute, eliminarla del tutto dal regime dietetico non è consigliabile. Questo perché la carne è un’ottima fonte di proteine, amminoacidi essenziali, minerali e vitamine, specialmente quelle del gruppo B.
Meglio non eliminarla del tutto, in questo modo non avremo delle carenze nutrizionali, ma si consiglia di non superare i 500 grammi a settimana. Ovviamente gli hamburger essendo fatti di carne rossa, varrà lo stesso quantitativo. Discorso differente se si tratta di hamburger di carne bianca, in questo caso la dose che può essere consumata senza manifestare delle patologie è leggermente superiore.

Gli hamburger vanno scongelati? La verità sorprende tutti

Spesso succede che si comprano più hamburger di quanti poi se ne riescono a consumare, o si comprano apposta in più, per congelarli e tenerli in casa per delle cene o dei pranzi veloci. Congelare gli alimenti è una pratica molto comune in tutte le case ed è il metodo di conservazione migliore sia per la carne che per il pesce ma anche per le verdure. Congelando gli alimenti possono essere conservati anche per molti mesi, a differenza, invece, della conservazione refrigerata, ovvero in frigorifero. Gli alimenti in frigorifero si possono conservare solo per pochi giorni, poi vanno a male se non si consumano.

Dunque, gli hamburger una volta congelati, devono anche essere scongelati per essere poi consumati. Ma come si scongelano gli hamburger? Vediamolo insieme.

Lo scongelamento degli hamburger deve avvenire in massima sicurezza, altrimenti si corre il rischio delle crescita microbica, in particolar modo batteri dannosi per la nostra salute.  Come prima cosa, ovviamente, togliamo gli hamburger dal congelatore, poi se vi servono dopo parecchie pre, meglio riporli in frigorifero, fino a che non si scongelano del tutto.

Se avete bisogno subito dei vostri hamburger potete riporli in un sacchetto sigillato ed andateli ad immergere in acqua fredda. Sostituire l’acqua ogni 30 minuti con acqua fredda. Ci vogliono circa 30 minuti per ogni chilo di hamburger al disgelo con questo metodo.

C’è anche chi cuoce gli hamburger direttamente da congelati, rilasceranno più acqua, in casi estremi si può attuare anche questo metodo.