Cucinare il riso come quello del ristorante: ecco cosa devi aggiungere

44

Cucinare il riso non è semplice come può sembrare, bisogna fare molta attenzione durante la cottura affinché venga bene. Se ci facciamo caso il riso, o comunque un risotto, cucinato in un ristorante è sempre più buono di quello che si prepara in casa, ma perché? Come si può preparare il riso in casa che sia buono quanto quello del ristorante? Bene in questo articolo andremo a svelare qualche piccolo trucchetto per cuocere il riso in modo quasi perfetto.

Ovviamente tutto ciò che si cucina nei ristoranti risulta poi essere diverso rispetto a quelli che siamo abituati a mangiare a casa, i procedimenti sono diversi, e anche il riso è preparato in modo diverso rispetto a quando lo cuciniamo noi a casa.

Un’operazione molto importante per una migliore riuscita del riso, è sciacquarlo molto bene e anche più volte, in questo modo si va a rimuovere l’amido in eccesso. Grazie al risciacquo, il riso non sarà appiccicoso in pentola. Non è necessario risciacquare il riso a chicco lungo, mentre il riso scuro dovrebbe essere immerso in acqua più a lungo.

Cucinare il riso come al ristorante: ecco qualche trucco

1. Pesare il riso, regolandoti a seconda di quante persona mangeranno.
2. Immergere il riso in acqua per tutta la notte.
3. Risciacqua il giorno successivo fino a quando l’acqua che gli scorre attraverso non diventerà trasparente.
4. Raccogli tutto il riso dall’acqua.
5. Metti il ​​riso in una casseruola e mescola circa cinque volte più acqua del riso. Durante la cottura aggiungete un pizzico di sale.
6. Quando il riso inizia a bollire, abbassate la potenza della fiamma e mettere un coperchio sulla pentola.
7. Cuocere il riso alla temperatura più bassa possibile per 10-15 minuti.
8. Utilizzare una forchetta per separare il riso ed ottenere il miglior risultato possibile.

Dunque, da come avete potuto notare, il “trucco”, se così possiamo chiamarlo, è molto semplice. La cosa che molti di noi dimenticano di fare a casa, infatti, è sciacquare il riso sotto l’acqua, che ci permette di ridurre l’amido presente in eccesso nel riso. È il troppo amido, infatti, che di solito rende il riso colloso e coi chicchi tutti attaccati, mentre al ristorante questo non accade quasi mai.

E’ bene specificare che questa operazione non va fatta con tutte le tipologie di riso, ad esempio non serve con le tipologie di riso a chicco lungo, mentre il riso nero va tenuto in acqua più a lungo rispetto agli altri.

Ti basterà seguire questo piccolo trucchetto per ottenere un riso come al ristorante, questo per il riso in bianco, ma potete condirlo come più vi piace, o a seconda della ricetta che state seguendo, ci sono anche delle ricette dove l’amido del riso non deve essere eliminato, perché aiuterà la formazione della cremina nel risotto.