Juventus e Lazio, guai infortuni: fermi Higuain e Milinkovic

96
Juventus

Ci avviciniamo sempre di più alla fatidica data del 20 giugno, che segnerà finalmente la ripresa del campionato di Serie A dopo l’emergenza coronavirus in Italia. Tuttavia, con la sosta di più di tre mesi e l’inizio della calura estiva, crescono anche i timori dei vari club circa il pericolo infortuni. Con uno stop così lungo, e l’esigenza di ripreparare atleticamente i giocatori in una situazione in cui le temperature inevitabilmente si innalzano, il rischio di farsi male è più elevato. E proprio nelle scorse ore la Juventus e la Lazio, guarda caso le due compagini che si stanno contendendo lo Scudetto, hanno dovuto registrare due importanti KO.

JuventusIn casa Juventus durante l’allenamento si è fermato Gonzalo Higuain, che dopo uno scatto ha avvertito un forte dolore alla coscia accasciandosi a terra. I primissimi esami fortunatamente hanno escluso lesioni, confermando tuttavia un risentimento muscolare di entità ancora indefinita. Sia come sia, i bianconeri per un paio di settimane potrebbero essere costretti a fare a meno del Pipita: in questa ottica, salterebbe il ritorno delle semifinali di Coppa Italia, oltre all’eventuale finale. Potrebbe però esserci contro il Bologna, il prossimo 23 giugno.

Ma se le preoccupazioni della Juventus sono comunque stemperate dalla rosa lunga (potendo già vantare un organico composto da CR7, Dybala, Cuadrado, Douglas Costa e Bernardeschi), differente è la situazione in casa Lazio. Per i biancocelesti a fermarsi è stato Sergej Milinkovic-Savic, che sta vivendo una stagione da protagonista dopo un’annata, quella precedente, piuttosto opaca. Il centrocampista serbo, che ha contribuito enormemente alla causa dei capitolini, ha avvertito il riacuirsi di certi fastidi al ginocchio destro. Gli esami strumentali hanno escluso l’interessamento dei legamenti, ma hanno comunque evidenziato una distorsione. Per lui la prima gara al rientro il prossimo 24 giugno, ossia la delicatissima sfida contro l’ Atalanta di Gasperini, è fortemente a rischio.