Inter, è sempre più Italia: caccia a Tonali e a Chiesa

96
Inter

Dopo diverse annate con rose composte quasi esclusivamente da giocatori stranieri, l’ Inter torna a riabbracciare la propria lingua madre. I nerazzurri avevano già sposato la linea “nazionalista” nelle recenti stagioni, tanto che attualmente si ritrovano con ben 11 giocatori italiani nell’organico: il secondo e il terzo portiere Padelli e Berni, l’ex capitano Ranocchia, poi i difensori D’Ambrosio, Bastoni, Biraghi; i giovani Sensi, Barella e Gagliardini, il veterano Candreva, e infine il talentino Esposito. Beppe Marotta adesso vuole rincarare la dose, e, complice il tesoretto arrivato dalla cessione di Mauro Icardi al PSG, sta cercando l’assalto ad altri due nuovi fenomeni del nostro calcio.

InterSu Sandro Tonali, l’interesse dell’ Inter è vivo già da parecchio tempo. I nerazzurri hanno individuato nel centrocampista bresciano il rinforzo ideale da regalare alla mediana del tecnico Antonio Conte. C’è da vincere la concorrenza della Juventus, ma i segnali sembrano essere positivi, e l’impressione è che i nerazzurri siano avanti nella trattativa. Più complicata la pista che porta a Federico Chiesa della Fiorentina: le richieste di Commisso sono elevatissime (il presidente viola vorrebbe più di 70 milioni di euro). Inoltre balla anche una valutazione di tipo tattico: Chiesa è un esterno offensivo, e l’ Inter, al momento, sta giocando con due punte.